letture e aperture

Caro Papa
ti scrivo..
Piergiorgio Odifreddi


in sostanza:

Credere per capire
o
capire per credere?

3 pensieri su “letture e aperture

  1. Ciao Red

    ti consiglio la lettura dell'ultimo libro di Telmo Pievani "La vita inaspettata".

    Molto, molto interessante e ben fatto.

    un saluto.

    Asmenos

  2. Come in Fisica le cose non sono mai come sembrano …. e quando sembrano non sono … come sono!!!!

    Caro Piergiorgio ti consiglio un libro anch'io, "Ciò che credo" di Hans Kung, edito da Rizzoli. Da Fisico ben saprai come non esistono prove a favore, ma neppure contro Dio (per dirla alla Popper) e questo perchè Dio è trascendente, ovvero fuori della nostra portata: lo si evince direttamente dal prologo del vangelo di Giovanni ("Dio nessuno lo ha mai visto" ed in ciò smentendo almeno il Levitico e Mosè, ed indirettamente dal fatto che Dio stesso ha avuto la necessità di un "rivelatore" ovvero di qualcuno che lo rivelasse agli uomini: Gesù. Il Dio della chiesa oggi è lo stesso contro cui si è battuto Gesù e certamente, oltre ad essere contraddittorio (la metafisica si dimostra contraddittoria, come il marxsismo peraltro) è addirittura impresentabile. Ma essere cristiani oggi non significa per forza essere dalla parte di una impresentabile, contraddittoria e vergognosa teologia "della riesumazione" e della chiesa. Buona lettura!!! 

  3. peccato non ti sia identificato anonimo. Alcune tue considerazioni le condivido pienamente. Resta il solito problema connesso all'essitenza di Dio. E cioe': non solo se esista o meno, ma addirittura quale sia tra i tanti proposti in questo spaziotempo e infine se non siano tutti drammaticamente falsi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>