eventi naturali o sovrannaturali

COSA

E QUANDO SONO

I MIRACOLI?

Antonia Raco – affetta dal 2004 da SLA (sclerosi laterale amiotrofica)

 

"Non è spiegabile con i mezzi di cui scientificamente dispongo". Così il neurologo Adriano Chiò delle Molinette di Torino ha commentato l’improvviso miglioramento delle condizioni di Antonietta Raco, 50 anni, la donna lucana che, affetta da sclerosi laterale amiotrofica (Sla), ha ripreso a camminare dopo un pellegrinaggio al santuario di Lourdes. Negli ultimi quattro anni la malattia l’aveva costretta alla carrozzella.

Il resto del pezzo consultabile qui.

Pubblico questo post al solo scopo di riflettere su:

- l’attuale conoscenza del mondo
– l’attuale conoscenza di Dio (e/o Assimilabili)
– l’attuale conoscenza di noi stessi
– l’eventualità del falso

in altri termini

- il livello di conoscenza delle nostre attuali scienze mediche biologiche e naturali
– L’eventualità di una reale (per così dire) irruzione partecipativa di Dio (e/o quant’altro)  nello spazio e nel tempo
– l’eventuale intangibilità e relativa consapevolezza delle nostre possibilità
– l’evenienza di un inganno mediatico
Ultima riflessione:

possiamo almeno ogni tanto affrancarci dal desiderio di VOLERE che le cose siano in un certo modo piuttosto che in un certo altro? Siamo capaci di mantenere un atteggiamento, critico ma anche possibilista, interessato, curioso, rispettoso, realmente agnostico di fronte a episodi che la scienza attuale dichiara apertamente inspiegabili? Riusciamo ad evitare di "tifare" per una sola tra le tante possibilità esplicative?